Info

Programma di sostegno

Il filo di Arianna! Dal Volontariato che cura alla cura del Volontariato

La storia del mito di Arianna

Il mito più antico lasciato dai greci racconta la storia di Teseo, Arianna e il Minotauro, del filo ricevuto da Teseo per uscire dal labirinto.

“Arianna era figlia di Minosse e di Pasifae. Dall’unione contro natura di Pasifae e un toro bianco nacque il Minotauro, mostro spaventoso dal corpo d’uomo e dalla testa di toro. Minosse, re di Creta, volle nascondere la notizia ai suoi sudditi e fece costruire da Dedalo un palazzo a forma di labirinto, con numerosi corridoi che s’intersecavano all’infinito, stanze che s’aprivano l’una nell’altra formando una rete così intricata e fitta di giri da non trovare modo di uscirne, e diede ordine di rinchiudervi il Minotauro. Quando Teseo divenne principe di Atene, si recò a Creta per entrare nel labirinto e uccidere il mostro. Arianna, innamoratasi perdutamente di Teseo lo aiutò ad orientarsi nei sinuosi corridoi del labirinto donandogli un gomitolo di filo, che il giovane doveva svolgere mentre si addentrava nel palazzo e che gli avrebbe permesso di non perdersi una volta entrato; così uccise il mostro mentre dormiva. Al ritorno, seguendo il filo, facilmente ritrovò la via d’uscita”.

Il progetto proposto utilizza la storia del filo di Arianna come metafora. La metafora del filo come aiuto per superare le fragilità…per realizzare obiettivi. Un filo che funge da guida, che unisce, che cura, un filo che cuce strappi; un filo che si intreccia con gli altri fili, capace di creare un tessuto sociale, di tessere reti di relazioni.

Le attività e i servizi proposti dal programma guideranno e orienteranno:

  •  i cittadini verso una maggiore coesione sociale
  • le Organizzazioni di Volontariato ad essere protagonisti attivi nei propri territori.

Il progetto

Avviato nel marzo 2017  “Il filo di Arianna! Dal Volontariato che cura alla cura del Volontariato” è un progetto sostenuto dalla Fondazione con il Sud che mira, attraverso interventi di innovazione sociale, a promuovere nel territorio regionale percorsi e servizi di promozione e cura della salute e del benessere individuale, e a valorizzare le reti di volontariato nel settore socio-sanitario.

Finalità

Le attività proposte dal programma mirano a favorire processi di empowerment sociale, ad attuare misure di contrasto alla vulnerabilità sociale, alla prevenzione delle marginalità e del disagio sociale, alla integrazione e partecipazione sociale e a implementare strategie operative e servizi per i cittadini.

Obiettivi

  •  Migliorare la qualità della vita e favorire l’integrazione sociale dei cittadini attraverso l’offerta di servizi;
  • Favorire processi di integrazione culturale;
  • Sostenere la rete di Volontariato e ampliare la qualificazione e le competenze dei Volontari;
  • Realizzare attività di ricerca scientifica su temi di interesse sociale al fine di realizzare attività e servizi per la comunità capaci di rispondere ai nuovi bisogni emergenti.

 

Tipologia di Servizi e Attività

Presso i territori delle Associazioni coinvolte i cittadini possono usufruire gratuitamente di:

  •  Punto di Ascolto e Orientamento- Attività di consulenza e sostegno psico-sociale
  • Laboratori Socio-Educativi (Attività laboratoriali di interazione, integrazione e socializzazione per minori, soggetti adulti e nuclei familiari, studenti scuole secondo grado, minori in stato di detenzione presso istituto Penale Minorile)
  • Campagna di sensibilizzazione sul gioco d’azzardo “Scommetto che Smetto”
  • Seminari sulla tutela della salute e sui corretti stili di vita
  • Corsi di formazione per Volontari
  • Open day del Volontariato

– Contributi di Ricerca su:

  •  “ La percezione del Volontariato in Sicilia”
  • “La qualità della Vita e i nuovi bisogni sociali”
  • Rivista “Il filo di Arianna! Dal Volontariato che cura alla cura del Volontariato” – periodico di Informazione, Scienza e Cultura

Chi siamo

Le Associazioni che fanno parte del programma di sostegno sono associazioni senza scopo di lucro che a vario titolo operano nella promozione del benessere sociale e individuale, attraverso la predisposizione di servizi alla persona e al territorio, attività di studio, ricerca e ricerca-intervento, iniziative scientifiche e formative utili a promuovere la letteratura scientifica, la cultura professionale di settore e la valorizzazione dell’agire volontario.

Il network associativo, da anni ha scelto il metodo collaborativo per raggiungere obiettivi di utilità sociale, attraverso un’azione sinergica e integrata. Le Associazioni aderenti con la loro presenza nel territorio contribuiscono a creare un ruolo attivo del volontariato nella Regione Sicilia, inoltre la partnership da anni si muove sia a livello regionale che nazionale.

Ente proponente e referente scientifico:

FRATERNITA DI MISERICORDIA “S. M. KOLBE” DI REGALBUTO -Via Palermo, 4 – Regalbuto (EN) tel.  0935-71945- Cell. 370-1030216

 

Partnership:

– MISERICORDIA DI SAN PIERO PATTI- Via I Maggio, 2 -San Piero Patti (ME) tel. 0941-660211

– MISERICORDIA DI SAN GIOVANNI LA PUNTA- Piazza Recupero, 1b – San Giovanni la Punta (CT) tel. 095-7411499

– MISERICORDIA DI MARINEO- Via Agrigento, 42 – Marineo (PA)- tel. 091- 8726960

– MISERICORDIA DI NISCEMI- Via F.lli Bandiera, 1 Niscemi (CL)- tel. 393943381

– MISERICORDIA DI AUGUSTA- Via A. Gramsci, 15/23 –  Augusta (SR)- tel. 0931-991717

– MISERICORDIA DI SORTINO- Piazza Marconi, 1 – Sortino (SR)- tel. 0931-953734

– MISERICORDIA DI PALMA DI MONTECHEIARO- Via Vittime della Mafia, snc -Palma di Montechiaro (AG)- tel. 0922-961616

– ARPI- ASSOCIAZIONE DI RICERCA IN PSICOTERAPIA INTERPERSONALE – Via E. Albanese, 80 -Palermo (PA) tel. 091-213539

– ARIS- ASSOCIAZIONE RETINOPATICI ED IPOVEDENTI SICILIANI-Via Ammiraglio Gravina, 53 -Palermo (PA) tel. 091-7782629

– ASSOCIAZIONE CAMMINARE INSIEME- Via Mons. T. Papa, 64 –  Alcamo (TP)- tel. 333-3363908

– CIF REGIONALE- CENTRO ITALIANO FEMMINILE- Corso Vittorio Emanuele, 461 – Palermo (PA) tel. 334-9876929

 

Coordinamento e Segreteria

Fraternita di Misericordia “S. M. Kolbe” di Regalbuto

Via Palermo, 4 – Regalbuto (EN)

Referente Scientifico progetto: dott.ssa Grazia Maria Cantali

Per informazioni e iscrizioni

Tel. e Fax: 0935-71945

Cell. 370-1030215

Cell. 370-1030216

e-mail:  progettoil@filodiarianna.net    |  progettoilfilodiarianna@virgilio.it

sito web: www.filodiarianna.net